Blog: http://raccoon.ilcannocchiale.it

Primo post 2007. Niente di personale. Gli 'O scar del gioco festival LIFTAFILM


Minuetto e trio per il 2007 mio


Ottima caduta da cavallo. Via col ciak e si giri!

Niente di personale nel mio primo post del 2007. Qui è così in questo gennaio tiepido e dopo 720 giorni di bloggin' per 590 post(s). Niente da dire o voglia di racco(o)ntare e minore è il piacere attenuato di una breve vecchia scrittura musicale a orecchio troppo banale . "Si spari piano a Vienna - ordinò Napoleone Imperatore - non voglio che sia infastidito". Arrivederci fra un qualche po'.

e click sulla foto sopra o qui per ascoltare




Il gioco si è concluso
LIFTA
FILM 2007



Un Re a New York(*)
Nel virtual badge, per i vincitori di 'O scar, King
Shahdov (Charlie Chaplin) considers a face lift.

Hanno vinto 'O scar:
in ordine di postaggio
  • 'O scar della critica per la critica, con effetto Truffaut ma a 19 stelle e titolo di Re sul Wabash e sul Tevere passando per il Canal d' Otranto a sogniebisogni. Ove assista a un qualche osceno terror movie del produttore (ex attore) di punta di POPcinema conquista il diritto di augurarsi che al suo ingresso in sala le prime tre file di pervertiti voyeur(s) intonino in coro: "Oh, the moonlight's fair tonight along the Wabash, | From the fields there comes the breath of newmown hay. | Through the sycamores the candle lights are gleaming,| On the banks of the Wabash, far away". Questa vittoria si deve in primis al post introduttivo Lole, Lolite e Lole-Lole che ha edotto la giuria poi al collage bi-truffautiano tagliato bertolucci Jules et Jim che ha galv-gall-italianizzato la critica.

  • 'O scar, tangone di vanadio-titanio per la migliore birduatciata al Comitato Centrale e titolo di Regina in barca a vela a Mariagrazia (con vele attaccate con ciaonoacrilica e non con
    icarica scioglientesi cera). Li conquista per la rapida liftata pata-hitchcockiana rinforzata dall' effetto corrente di quella cosa che non esiste ma che se esistesse sarebbe dalemiana. Ottiene anche un mazzo di Margheriti per averlo evocato, senza dirlo, sul finale in versione horror antonyana Dawsons.

  • 'O scar buonista, e premio fox per migliore Vedetta lombarda brueghel-austeniana con titolo di Re sui Navigli e Duca a Macherio a Egine - Wallander perchè essendo riuscito a svelenire l' Espressionismo cinematografico crucco può tentare di svelenire le componenti del futuro Partito Democratico partecipando all' asta per la tessera n. 1 di suddetto partito attualmente vacante dopo la conclamata patologia anti-journò-sindacale del suo ex-titolare aka Dottor Calligari e aka Dottor Mabuse.
    Conquista inoltre ' O scar per effetti sonori non strumentati.

  • Tre "'O scar" per uno questa volta: 'O scar alla gioventù con Vesuvio gomorristico incorporato, 'O scar "poesia e sceneggiatura" e titoli di Proust a Scampia e Re sulla Linea Mare a GiorgioDaSebenico perchè con Libera Repubblica Napoletana ha saputo farvi capire cose che voi umani..
    Conquista gigantografia di Silvia Dionisio scollata nel 1979 con firme autografe di Ettore Fizzarotti, Steve Spielberg e Mario Merola e si attribuisce l' ambito ' O scar per la colonna sonora.

  • 'O scar "Rivoluzionario per Confessione", Drago Volante d' Oro con bandiera rossa per la riabilitazione di film rinnegati dall' autore e titoli di Re a Monreale e Principe a Paradiso virtuale per il poverobucharin. La sua magistrale fusione tra il Michael Ende cattivo perchè incazzato con la sceneggiatura con il Volontè buono (non quello ripugnante post-democristiano) è stata capace di riaccendere la caldaia cinematografica che fornisce energia pulita e rinnovabile al sol dell' avvenir..

  • 'O scar per il sentimentalismo e il senso del drammone lavato con l' ironia e titolo di Regina e principesse delle 12 querce e 'O scar per Makeup Department della Mamma e delle sue gemelle Specchio perchè, col trucco, sono riuscite ad appassionare la giuria sul film più finto del mondo riciclato in Italia con il doppiaggio più razzista-fascista della storia del cinema: Gone with the Wind.

    Nota: L' aver rispolverato Via col Vento è cosa meritoria perchè promuovendone la proiezione in sale appropriate con schermo a rotolone-asciugamani e colt 45 da ritirare alla cassa si potrebbe distogliere un tot di vocati serial killer(s) dai loro criminali propositi sfogandosi, i tapini, con spari agli attori: la visione del film a schermo moderatamente bucherellato (ogni replica un giro al rotolone) non ne risentirebbe. Perciò anche premio speciale Interpol.

  • 'O scar per suspence & hardcore, e titoli di Re sulle Interstate(s) e Capitano "Achab II contro White Shark" a Marcoz (ilfinegiustificailme). Il Duello con i tre moschettieri della macchina da presa Spielbergos, Risos e Sharman non gli ha fatto perdere punti-patente nemmeno da camionista spiritato in quella spiaggia bellica di Normandia. Per aver citato The Rocky Horror Picture Show ottiene anche una supposta menzione da Arci Gay e il premio Victoria Secrets per uomini etero ma dai gusti particolari.

  • 'O scar per il miglior Liftafilm Erotico e ansimante in corsa e titoli di Regina ultimamente tanghera a Parigi e Tamara de Lempicka II di mitteleuropa a Alice (desaparecidos) per aver saputo citare , in quattordici righe soltanto e all' ultimo minuto, 6 film, 8 attori e/o artisti e/ personaggi e tante bottiglie di Bordeaux.

  • Unrat 'O scar per il Sunday coon.

  • Niente 'O scar per Gippa perchè non ha giocato ma un plauso della Giuria per aver inconsapevolmente proposto il gioco poetico "La cavalla di Auden" che forse servirà per celebrare il capodanno cinese (febbraio, 18) su questo blog se esisterà ancora.
Aggiornamento inutile ma necessario per non deludere bloggerz che stimo ( la campagna del Nardi per Albatroferito)
Le premesse: quasi tutti sanno che Welby teneva un blog con nick calibano sul cannocchiale. Dopo la sua morte ... leggi il seguito da Francesco Nardi.. pur essendo a favore dell' iniziativa manifestavo scrivendo in commento le mie convinzioni e in pratica giustificavo DOL sostenendo che secondo me i "tecnici" si devono occupare di cose tecniche mentre per le decisioni politiche penso sia più giusto e polticamente corretto rivolgersi all' editore e al direttore del giornale aggregato.. sono stato frainteso proprio da chi ritiene di aver subito un torto (: albatroferito). Mi scuso anche qui sul mio blog e anche qui ripropongo il mio commento di scuse:

--- "carissimo forse non mi son spiegato. Io che sono per l' eutanasia, contro l' accanimento terapeutico ecc ecc considero Welby un protagonista coraggioso nella lotta contro gli affabulati religiosi che ci vogliono imporre le loro credenze con ingerenze nel legiferare: ingerenze non individuali, da cittadino elettore, ma collettive, organizzate che sfruttano cariche e funzioni pubbliche degli apparteneti alla banda, che fanno ciò che il più grande dei Foundin' Fathers della prima rivoluzione democratica, Jefferson - che tra l' altro credeva in Dio e non era Mason a differenza del suo amico Philip Mazzei o di Washington - dicevo .. facendo cose che Jefferson aveva indicato come reati perseguibili già nella sua Legge sulle Religioni dello Stato della Virginia. Detto questo ( e non sapevo di Splinder) non volevo difendere DOL solo pensavo e penso che una questione così politicamente rilevante sia sbobba per l' Editore e perchè no anche per Franchi (Antonio Polito in qualche modo si sarebbe schierato sul fatto, Franchi non lo so..) sono con te e Nardi, ovviamente, nel dire che risposta dovrebbe esserci.. Sono per i fatti miei quando penso e dico che il nuovo riformista e plugin(s) non è più quella cosa che amavo come abitudine bella (e che segnava i miei ritorni in Italia) perchè è diventato la lapide di nostalgici craxiani, tanto per capirci di quelli che consegnare ai servizi egiziani l' assassino di un americano è atto di patriottismo.
Con dolore tuo coon"


e sotto riprende il vecchio post

Poi perchè di Un Re a New York si è parlato senti la sua musica
Ma se vuoi candilejas oscarate di un altro suo
film clicca giù e sentile in versione Roberto Carlos:

Pubblicato il 4/1/2007 alle 0.41 nella rubrica Comme te llaggiadicanuneccosa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web